AttivaMente per Parabiago - Uniti con Cucchi per la nostra città

Scarpe Rosse

“Scarpe Rosse, quando il design diventa simbolo”: gli imprenditori del settore calzaturiero uniti nella lotta contro la violenza sulle donne. Una mostra itinerante espone le scarpe rosse appositamente realizzate per la ‘perenne’ campagna di sensibilizzazione.
Verrà inaugurata sabato 12 marzo alle ore 17:00 presso la Biblioteca civica di via Brisa, la mostra “Scarpe Rosse, quando il design diventa simbolo – il Made in Italy d’eccellenza contro la violenza sulle donne”, un evento patrocinato dall’Amministrazione, che prevede gli interventi del Sindaco della Città di Parabiago, Raffaele Cucchi e di Barbara Milan, Direttrice KORE Cooperativa Sociale Onlus – Centro Antiviolenza di Vigevano e Lomellina.
L’iniziativa, ideata e promossa dall’Associazione Lo Specchio dei Sogni con il contributo di Rete Cultura Vigevano, Kune Krea e Gi Group a sostegno del Centro Antiviolenza Kore Cooperativa Sociale Onlus, vede il patrocinio e la condivisione del progetto dei Comuni di Parabiago, Vigevano e del Distretto delle Marche.
Un partenariato che ha permesso di realizzare una prima edizione della mostra presso il Museo Internazionale della Calzatura di Vigevano e che, ora vede la Città di Parabiago protagonista della seconda tappa. Un’esposizione di 25 creazione uniche realizzate appositamente da 7 calzaturifici di Parabiago, 9 di Vigevano e 7 del marchigiano di diverse tipologie di scarpe per questa manifestazione, che diviene culturale e sociale al tempo stesso. In mostra, quindi, scarpe sportive, oppure stiletto di pelle lucide, scarpe con tacchi vertiginosi o calzature senza tacco, tutte diverse, ma accumunate dal colore rosso e diventate simbolo della lotta contro la violenza sulle donne dal 2009, quanto l’artista messicana Elina Chauvet diede vita all’installazione Zapatos Rojos.
L’evento parabiaghese, che ha visto anche la collaborazione di Assocalzaturifici, Assolombarda, Associazione Lombarda Amatori Orchidee e Meme libri, prevede durante l’inaugurazione, anche la presentazione del libro “I Racconti delle Scarpe” di Eugenio Gallavotti, letto e interpretato da Laura Pellò.
“La lotta contro la violenza sulle donne e di genere più in generale, dovrebbe essere una costante quotidiana -afferma l’Assessore alle Politiche Sociali della Città di Parabiago, Elisa Lonati- Questa iniziativa è molto interessante, sia perché nasce spontaneamente dalla sensibilità del territorio senza per forza farla coincidere con una data di ricorrenza, ma soprattutto perché è stata capace di raccogliere intorno a sé anche la creatività e l’iconicità dell’imprenditoria del calzaturiero del Made in Italy d’eccellenza. Un ringraziamento a quanti si sono impegnati nella realizzazione di questo evento”.
“Sono davvero felice di questa iniziativa -dichiara il Sindaco Raffele Cucchi- perchè dimostra la capacità dell’imprenditoria calzaturiera di fare squadra e unirsi intorno a un tema così importante. Realizzare quotidianamente scarpe artigianali d’eccellenza, è avere a cuore il gusto, la personalità e la femminilità di ciascuna donna… un messaggio forte verso la cura e il valore della femminilità, vero contrasto alla violenza sulle donne. Poter essere stati parte attiva del progetto, ci rende protagonisti come città, imprenditori e Amministrazione.”.
La mostra presso la Biblioteca sarà visitabile dal 14 marzo al 1 aprile 2022 negli orari di apertura al pubblico della Biblioteca.

TIM: ATTRAVERSO FIBERCOP PORTA LA FIBRA OTTICA ULTRAVELOCE A PARABIAGO

La Città di Parabiago, anche grazie ad un accordo tra comune e TIM, è stata inserita nel piano nazionale di cablaggio in tecnologia FTTH di FiberCop (la nuova società infrastrutturale del Gruppo TIM) per rendere disponibili connessioni fino a 1 Gigabit/s.
L’investimento stimato è di 3milioni euro
I lavori sono già iniziati in molte zone della città e interesseranno 6.800 unità immobiliari

Bilancio di previsione 2022

Parabiago è uno dei comuni ad aver approvato il bilancio di previsione entro il 31 dicembre 2021, come prevede la normativa.
Il bilancio della Città di Parabiago è stato approvato in consiglio comunale lo scorso 21 dicembre con i voti favorevoli dell’intera maggioranza. L’Amministrazione uno dei pochissimi comuni a rispettare il termine del 31 dicembre previsto dalla normativa.
Questo il commento dell’Assessore Mario Almici: “L’approvazione del bilancio in tempi corretti non è un elemento di poco conto, in quanto permette all’Ente di essere operativo già a partire dai primi giorni di gennaio 2022. Questo significa l’attuazione di progetti e programmazione amministrativa tempestiva e puntuale, ovvero un’efficienza amministrativa non data per scontata. Questo obiettivo è stato raggiunto grazie anche all’ottimo lavoro degli uffici comunali, dei dirigenti e dei colleghi. Analizzando i numeri possiamo brevemente riassumere un pareggio di bilancio di parte corrente e investimenti 2022, ad euro 30.607.000.”.
I punti più evidenti del bilancio di previsione 2022 mettono in evidenza che, nonostante le difficoltà dovute al periodo pandemico che hanno impattato notevolmente sui conti pubblici, l’Amministrazione è riuscita a mantenere inalterati i servizi offerti e la loro qualità.
I settori dove si concentra maggiormente la spesa corrente sono le politiche sociali, le famiglie e lo sviluppo sostenibile nel rispetto dell’ambiente (raccolta e smaltimento rifiuti). Mentre dal punto di vista degli investimenti, il 56% della spesa è destinato alla voce trasporti e diritto alla mobilità.
Dal punto di vista delle tariffe dei vari servizi comunali rivolti alla cittadinanza, l’Amministrazione ha scelto di contenere l’aumento delle stesse al semplice tasso di inflazione per non gravare ulteriormente sui bilanci delle famiglie, una scelta che conferma una volontà amministrativa già espressa nel recente passato.
Per quanto riguarda le opere pubbliche del piano triennale 2022/2024, si evidenziano in particolare: i 5milioni di euro destinati alla realizzazione del nuovo polo scolastico presso la scuola Rancilio di Villastanza; circa 450mila euro per la riqualificazione di piazza Maggiolini e 1.230.000 euro di manutenzione straordinaria di strade, piazze, marciapiedi, nonché la realizzazione di nuove strade. Non di secondo piano gli investimenti per il superamento di barriere architettoniche (progetto ‘Una città per tutti’) pari a 360mila euro.

Sistemazione biblioteca

Il Sindaco Raffele Cucchi ringrazia il Consigliere Regionale Silvia Scurati per l’impegno e il risultato ottenuto: “Sono stato informato che nella giornata di oggi, il Consiglio Regionale della Lombardia, ha approvato un emendamento al bilancio, a valere sull’annualità 2023, finalizzato alla sistemazione dell’attuale biblioteca della città, in particolar modo destinato alla sistemazione del tetto. Il contributo che riceveremo è a fondo perso e ammonta a 600.000 euro. A nome dell’Amministrazione Comunale e della città tutta, ringrazio il Consigliere Regionale, Silvia Scurati per l’impegno verso il territorio e la sensibilità nel raggiungimento di questo importante obiettivo per Parabiago”.

In città arrivano 34 postazioni per la ricarica elettrica delle auto

L’Amministrazione Comunale ottiene un finanziamento di 200.000,00 euro per l’installazione di 34 postazioni per la ricarica elettrica delle auto.
A seguito della partecipazione al bando di Regione Lombardia “Infrastrutture di ricarica elettrica per enti pubblici 2021”, il Comune di Parabiago si è visto finanziare 200.000,00 euro a fondo perso per l’installazione di 34 postazioni elettriche (32 da 22kw e 2 da 50kw) destinate alla ricarica delle autovetture, per un totale di 17 colonnine distribuite per la città.

Bando rigenerazione urbana

Bando Rigenerazione Urbana:
è stata pubblicata la graduatoria del bando PINQUA che ha visto il progetto Parabiago-Legnano-Rescaldina classificarsi al 49mo posto su 271 progetti ammessi, rispetto ai 290 candidati, a livello Nazionale.
Esprimo grande soddisfazione per l’ottimo risultato ottenuto che vede il territorio dell’Altomilanese destinatario di contributi a fondo perso per 15 milioni di euro di cui 5 milioni alla sola Città di Parabiago.
Grandissimo bel lavoro.

90 mila euro a fondo perso per la rimozione dell’amianto e il rifacimento delle tettoie

Parabiago si aggiudica 90 mila euro fondo perso per la rimozione dell’amianto e il rifacimento delle tettoie presso i cimiteri di Villastanza e San Lorenzo.

Regione Lombardia ha reso pubblica la graduatoria dei comuni che otterranno il finanziamento a fondo perso per la rimozione dell’amianto e i relativi lavori di ripristino su edifici pubblici. L’Amministrazione comunale, da tempo, si è data l’obiettivo di arrivare ad essere un comune ‘amianto free’ per quanto riguarda le proprietà pubbliche e con questo ulteriore intervento, a costo zero per la collettività, perseguirà nel suo intento.

Il comune di Parabiago, non solo è stato ammesso al finanziamento, ma si è posizionato al 16° posto in graduatoria su 92 comuni partecipanti al bando regionale “per l’assegnazione dicontributi agli enti locali per la rimozione di manufatti contenenti amianto da edifici pubblici e la loro sostituzione”, vedendosi riconoscere l’intero importo richiesto di 90 mila euro per gli interventi da effettuare presso i cimiteri di Villastanza e San Lorenzo.

Approfondisci

Avviato il cantiere per la realizzazione della vasca volano in via Foscolo

Avviato il cantiere per la realizzazione della vasca volano in via Foscolo: l’intervento eviterà gli allagamenti di tutto il centro cittadino in caso di eventi meteorologi importanti. I lavori, voluti dall’Amministrazione Comunale, verranno realizzati da Gruppo CAP a partire dal prossimo mese di settembre.

I lavori inizieranno a metà settembre, ma il cantiere per la realizzazione della vasca volano di via Foscolo è già stato avviato per alcune operazioni preliminari. Il progetto verrà realizzato, in sinergia con l’Amministrazione e gli uffici comunali, da Gruppo CAP che ha investito oltre 3.5 milioni di euro con la finalità di minimizzare gli allagamenti che si verificano in piazza del mercato e in tutto il centro cittadino, in occasione di insistenti piogge. Nello specifico, verrà realizzata una vasca volano di accumulo di 10mila metri cubi nell’area sterrata adibita a parcheggio in via Alighieri, all’angolo con via Foscolo. La vasca avrà un ingombro di 1500m² per 8 metri di profondità, ma sarà completamente interrata e sistemata, in superficie, a parcheggio, garantendo 36 posti auto e spazi a verde. Il progetto, inoltre, prevede la realizzazione di un tratto di fognatura di circa 200 metri lungo via Foscolo, oltre ad alcune opere accessorie sull’attuale rete fognaria.

Approfondisci

IV binario: “Un’opera strategica che richiede un’informazione maggiormente vicina ai cittadini”.

Comunicato stampa del 1 luglio 2021

Potenziamento Rho-Gallarate, il Sindaco di Parabiago interviene all’audizione della Commissione Infrastrutture svoltasi oggi in Regione Lombardia: “Un’opera strategica che richiede un’informazione maggiormente vicina ai cittadini”.

Il Sindaco Raffaele Cucchi interviene in Commissione Infrastrutture di Regione Lombardia durante l’audizione svoltasi questa mattina in merito al progetto di potenziamento ferroviario della tratta Rho-Gallarate:

“Da sempre il Comune di Parabiago ritiene che il potenziamento della linea ferroviaria Rho-Gallarate, sia un’opera strategica che migliorerà il servizio dei trasporti su ferro, diminuendo l’impatto ambientale della mobilità su gomma a favore del territorio, tanto è vero che prevede anche il collegamento con Malpensa. È un’opera che aspetta di essere realizzata da molti anni, con un progetto il cui iter procedurale è stato più volte arrestato, che ora vede un’accelerazione sperando che si giunga, a breve, alla fase di realizzazione.

Mi preme ricordare che il potenziamento ferroviario si inserisce in un’opera preesistente, come tale, ha da sempre previsto fasce di rispetto entro le quali poter realizzare, appunto, eventuali interventi di ampliamento.

Vorrei, inoltre, portare a tema la necessità di un’informazione più attenta, dettagliata e costante verso quei cittadini coinvolti dagli espropri. Mi sembra importante che Regione Lombardia ed RFI debbano garantire una relazione costante e un canale di comunicazione aperto verso coloro che sono interessati dagli espropri. Proprio per questo, ritengo necessario mantenere un’informazione costante, fino ad ora ritenuta scarsa, che possa accompagnare, spiegare loro cosa accadrà e le compensazioni previste a loro favore.

Concludo con un’osservazione che riguarda un’opportunità da cogliere: l’asse ferroviario è nei fatti un corridoio di passaggio, che attraversa i vari territori, pertanto il progetto dovrebbe trasformare in opportunità questo elemento tramutandolo in un corridoio ecologico attraverso interventi di mitigazione ambientale.”.

Martina Alzini alle Olimpiadi di Tokyo 2020: convocata per il ciclismo su pista.

Martina Alzini alle Olimpiadi di Tokyo 2020: convocata per il ciclismo su pista. I complimenti dell’Amministrazione Comunale.

“Martina alle Olimpiadi di Tokyo è una notizia che ci riempie di gioia e orgoglio -dichiara il Sindaco, Raffaele Cucchi- E’ un obiettivo al quale sappiamo che ha lavorato con sacrificio e determinazione, lo merita davvero. Donna, giovane e amante del ciclismo: ancora una volta la nostra città vive un momento importante per questo sport, confermando la propria capacità di crescere e far maturare la passione per il ciclismo in molti giovani. Forza Martina! Siamo tutti con te!”.

Martina Alzini, anno 1997 e cresciuta in una famiglia di sportivi. A sei anni ha iniziato a praticare diversi sport: danza, pallavolo, ma ha scelto il ciclismo. La sua prima vittoria in maglia azzurra l’ha ottenuta all’età di 16 anni quando vinse l’oro su strada agli EYOF di Utrecht. Poi la partecipazione agli European Games e ai Campionati Mondiali ed Europei. Alterna l’attività sportiva su strada con quella in pista e crede molto nella ‘squadra’, quale valore fondamentale del ciclismo, anche in quelle gare dove a vincere è il singolo.

I Giochi della XXXII Olimpiade, informalmente noti come Tokyo 2020, secondo il calendario originale si sarebbero dovuti tenere a Tokyo, in Giappone, dal 24 luglio al 9 agosto 2020. A causa della pandemia di COVID-19 le date sono state posticipate di un anno e si svolgeranno dal 23 luglio all’8 agosto 2021.