AttivaMente per Parabiago - Uniti con Cucchi per la nostra città

Parte la 1001 Miglia

La 1001Miglia è arrivata alla sua 6^edizione!

La Randonnée che unisce tutto il mondo partirà il 16 agosto 2024 dalla Città di Parabiago, attraverserà il Bel Paese e tonerà il 22 agosto nella città della calzatura.

Il 4 giugno 2024 alle ore 17:00 presso la Sala Consiglio del Comune di Parabiago, l’Amministrazione Comunale e il team della 1001Miglia Italia, presenteranno ufficialmente la manifestazione internazionale che ha scelto una Madrina d’eccezione: la Campionessa del mondo MARTINA ALZINI!

La conferenza stampa verrà introdotta dal Sindaco RAFFAELE CUCCHI e moderata dal giornalista del Corriere della Sera MARCO BONARRIGO.

La cittadinanza è invitata a partecipare, soprattutto gli appassionati di cicloturismo e sportivi di tutte le discipline.

Maggiori informazioni

17° edizione di Ottimamente

La 17° edizione di Ottimamente consegnerà le borse di studio a studenti meritevoli l’11 maggio alle ore 10:00

Si svolgerà il prossimo sabato 11 maggio alle ore 10:00 la diciassettesima edizione di “Ottimamente”, manifestazione per la consegna di borse di studio assegnate agli alunni delle Scuole Secondarie di I grado di Parabiago che si sono distinti per meriti scolastici nell’anno scolastico 2022/2023 ed intitolate allo scomparso imprenditore parabiaghese Romano Rancilio.

L’iniziativa, nata nel 1995, si è consolidata nella sua continuità e dal 2008 ha preso il nome di “Ottimamente – Semi che daranno frutti”. L’obiettivo è dare riconoscimento all’eccellenza scolastica al termine del primo ciclo di istruzione, puntando a creare circoli virtuosi che favoriscano la crescita di competenze dei più giovani, che costruiranno il futuro.

La manifestazione si terrà presso la Sala Consiliare del Comune di Parabiago e come ormai consuetudine saranno presentati i percorsi dei premiati di dieci anni prima, oltre alla presenza di alcuni loro rappresentanti. per dare a tutti la possibilità di partecipare a questo momento di riconoscimento dei giovani studenti di Parabiago, sarà possibile seguire l’evento in diretta streaming (a partire dalle ore 10:00) sulla pagina Facebook ufficiale del Comune di Parabiago “Parabiago Città” .

Leggi il comunicato

Al via i lavori di gruppo CAP per potenziare la rete fognaria

PARABIAGO: AL VIA I LAVORI DI GRUPPO CAP PER POTENZIARE LA RETE FOGNARIA

Apre il cantiere in via Sabotino: 1 milione di euro di investimenti per un primo step di lavori per migliorare il servizio e prevenire gli allagamenti in tutto il Comune. La partenza dei lavori è prevista per l’inizio di marzo

Un investimento di un milione di euro per potenziare la rete fognaria, prevenire gli allagamenti e far fronte agli effetti degli eventi meteorici estremi causati dal cambiamento climatico grazie a un intervento in via Sabotino che ha la finalità strategica di migliorare il servizio su gran parte del territorio comunale. I lavori inizieranno nel mese di marzo, proseguiranno per 180 giorni, interesseranno un tratto lungo oltre mezzo chilometro e, per contenere i disagi per i cittadini, Gruppo CAP opererà su porzioni successive di circa 100 metri per volta.

Siamo partiti tempo fa nel pensare progetti risolutivi ai problemi di allagamenti che la città subisce ogni volta che si verificano piogge intense ed estreme, commenta il Sindaco Raffaele Cucchi. Lo abbiamo fatto coinvolgendo Gruppo CAP che ringrazio per la professionalità con la quale ha operato e sta operando tutt’ora. Si tratta di interventi strutturali importanti e non scontati. Cercheremo, nella gestione del cantiere, di recare meno disagi possibili alla cittadinanza a fronte di un beneficio evidente”.

Leggi il comunicato

Manutenzione straordinaria scuole superiori

Il Sindaco Cucchi chiede a Città Metropolitana manutenzione straordinaria sugli edifici delle scuole superiori

“I ragazzi delle scuole superiori hanno il diritto di studiare in edifici funzionanti!”: questo l’appello del Sindaco Raffaele Cucchi che, con fermezza, richiama e interroga Città Metropolitana a intervenire in tempi brevi.

A seguito del nubifragio dello scorso ottobre, alcuni edifici delle scuole superiori del territorio hanno subito danni che inficiano lo svolgimento sereno, e in alcuni casi regolare, dell’attività scolastica. Su queste tematiche interviene fortemente il Sindaco della Città di Parabiago, nonché Consigliere Metropolitano di Milano, Raffaele Cucchi che richiama Città Metropolitana a intervenire tempestivamente per competenza.

“Le condizioni in cui operano l’Istituto Maggiolini e il Liceo Cavalleri -afferma Raffaele Cucchi- sono a dir poco inaccettabili. Non solo i ragazzi si trovano ogni settimana a chiedersi se funzioneranno corrente e caldaia, ma soprattutto non hanno una palestra nella quale svolgere regolare attività fisica. Inoltre, persistono interventi di manutenzione straordinaria importanti tra i quali il ripristino del muro crollato durante il nubifragio di luglio.”.

Due delle cinque interrogazioni presentante a Città Metropolitana riguardano, appunto, i due Istituti superiori della Città di Parabiago, Maggiolini e Liceo Cavalleri: i danni che la tromba d’aria di ottobre ha provocato alla struttura portante della copertura della palestra principale sono stati tali da renderla inagibile. Non solo, ma spesso accade che i ragazzi non possano entrare a scuola per mancanza di corrente e riscaldamento, saltando spesso giornate di lezioni.

Leggi il comunicato

Vasche di laminazione

Attenzione! Dal 17 luglio cambio di viabilità in prossimità di via Foscolo per allacciamento alla fognatura della vasca di laminazione del cantiere Gruppo CAP.

Nello scorso mese, l’Amministrazione Comunale ha effettuato con l’ufficio tecnico e i responsabili del cantiere di Gruppo CAP, sopralluoghi presso le vasche di laminazione in via di realizzazione per verificare i lavori in corso e programmare le prossime fasi. Si tratta di due interventi strategici e importanti per la Città di Parabiago: la vasca realizzata nell’area sterrata adibita a parcheggio in via Alighieri all’angolo con via Foscolo che eviterà gli allagamenti in piazza Mercato e zone limitrofe in occasione di eventi meteorici e la vasca dietro al cimitero (in corso di realizzazione) che eviterà gli allagamenti in prossimità del sottopasso di via Matteotti (stazione ferroviaria).

Se il cantiere in prossimità del cimitero è ancora in fase iniziale, quello di via Alighieri/Foscolo è arrivato a uno step importante: la vasca volano di accumulo di 10mila metri cubi d’acqua, verrà allacciata alla fognatura per convogliare l’acqua e consentire il suo deflusso evitando, così, allagamenti. Questa fase richiede, quindi, la chiusura programmata di alcune strade a partire dal prossimo 17 luglio 2023 per concludersi a fine agosto. Verrà, inoltre, realizzato un tratto di fognatura di circa 200 metri lungo via Foscolo e alcune opere accessorie sull’attuale rete fognaria. A fine lavori l’area al di sopra della vasca verrà sistemata a parcheggio garantendo 36 posti auto e alcune aiuole a verde.

Si invita la cittadinanza a prestare molta attenzione aal volantino diffuso da Gruppo CAP che, dopo essersi coordinato con l’Amministrazione e l’ufficio tecnico del Comune di Parabiago, informa sugli step di cantiere dei prossimi due mesi. Il volantino, allegato a questo comunicato stampa, specifica che: “I lavori iniziano il 17 luglio con una fase propedeutica nel tratto di via Foscolo fra l’incrocio con via Gramsci e quello con via Thaon de Revel. La strada verrà completamente chiusa il 17 luglio, mentre dal 18 al 21 la chiusura sarà parziale e gestita con un impianto semaforico temporaneo. Il 24 luglio inizieranno i lavori veri e propri sulla rete fognaria, partendo (fase 2) dall’incrocio con via Dante Alighieri. Per circa un mese il cantiere insisterà nel tratto fra via Alighieri e via Parini, per poi spostarsi (fase 3) nel tratto fra via Parini e via Thaon de Revel per circa due mesi.”.

Leggi il comunicato

PNRR – affidamento lavori per realizzare nuovi edifici scolastici

scuola via brescia
PNRR – affidamento lavori per realizzare nuovi edifici scolastici

 

Nuovo edificio scolastico di via Brescia: aperta la procedura di gara per la ricerca di imprese e l’affidamento dei lavori.

Il progetto di riqualificazione e realizzazione del nuovo edificio scolastico di via Brescia, prosegue secondo gli accordi quadro multilaterali previsti dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, in convenzione con Invitalia, in tema di “Costruzione di nuove scuole mediante sostituzione di edifici” della Missione 2 “Rivoluzione verde e transizione ecologica”, Componente 3 “Efficienza energetica e riqualificazione degli edifici” del PNRR.

“Aver intercettato i fondi del PNRR –dichiara il Sindaco Raffaele Cucchi ci dà la possibilità di realizzare una nuova scuola, sicuramente più adeguata ai tempi di oggi e alle necessità contemporanee dei nostri giovani. Un particolare ringraziamento lo rivolgo agli uffici comunali che non risparmiano energie nel recuperare continuamente risorse economiche attingendo dai fondi del piano nazionale ripresa e resilienza, un lavoro di squadra funzionale e condiviso.”.

Leggi l’intero articolo

Nuovo Polo dell’Infanzia di via Zanella: approvato progetto di fattibilità

Un nuovo asilo Comunale per Parabiago

Il nuovo polo dell’infanzia sorgerà a Ravello, in via Zanella, grazie anche ai fondi che l’Amministrazione Comunale ha ottenuto dal PNRR (4.320.000 €).

Avvio dei lavori entro Novembre 2023.

scuola infanzia Zanella

Realizzare un polo scolastico per l’infanzia in un nuovo edificio moderno, durevole, confortevole, funzionale, tecnologico, altamente efficiente e sostenibile, senza barriere architettoniche, con ampi spazi verdi, situato in un’area di proprietà comunale in prossimità della zona centrale della frazione di Ravello, è stato sin da subito l’obiettivo con cui, nel gennaio 2022, l’Amministrazione Comunale di Parabiago ha partecipato al “bando” PNRR per la realizzazione di strutture destinate ad asili nido e scuole dell’infanzia missione 4 (Istruzione e Ricerca). Sul finire del 2022, Parabiago ha ottenuto da tale bando un finanziamento di 4.320.000€ a fondo perduto.

La nuova scuola, che sorgerà in via Zanella, andrà a sostituire la scuola dell’infanzia di via Brescia, un complesso oramai obsoleto, sia dal punto di vista della capacità di accogliere l’incremento della popolazione scolastica, sia in termini di rispetto dei sempre maggiori adeguamenti normativi necessari in materia sismica e di sicurezza, senza dimenticare la scarsa efficienza energetica dell’attuale edificio, che determina maggiori costi e minor benessere ai piccoli utenti presenti.

CARATTERISTICHE DEL NUOVO EDIFICIO

L’edificio che verrà realizzato sarà dotato di 7 sezioni, di cui tre destinate ai bimbi tra 2-3 anni e quattro per la scuola dell’infanzia. Ogni sezione è dimensionata per ospitare un massimo di 25 alunni, per un totale di 175 bambini complessivi (capienza maggiore rispetto a quello garantito dall’impianto scolastico oggi esistente), che potranno oltretutto godere anche di una vera e propria ‘educazione all’aperto’ grazie a un ampio spazio a verde connesso a ciascuna aula.

scuola infanzia zanella 2

L’edificio sarà disposto secondo il più corretto orientamento per realizzare un’architettura improntata a soluzioni bioclimaticheche, sfruttando i fenomeni naturali e quindi tramite soluzioni architettoniche il più naturali possibile, garantiranno le massime performance energetiche. Lo scopo è infatti quello di realizzare un edificio ad energia quasi zero (NZEB); “naturale” dal punto di vista energetico, ovvero che garantisca prestazioni dell’involucro tali da ridurre al minimo gli apporti per il riscaldamento e il raffrescamento utilizzando energia derivante da fonti rinnovabili (fotovoltaico, solare termico, ecc.) per il fabbisogno energetico residuo. Sarà infatti realizzato un grande impianto fotovoltaico da 100kW di picco che servirà a creare l’energia necessaria per tutti i fabbisogni dell’edificio, dall’illuminazione al riscaldamento, che sarà a pavimento con pannelli radianti alimentati da pompe di calore.

Nello specifico, la scuola dell’infanzia prevede un ingresso con atrio e ufficio accoglienza; quattro aule per le attività a tavolino e servizi igienici dedicati; ampia mensa con appositi servi igienici (in comune con l’asilo “primavera”); locale scaldavivande; ampio atrio per le attività libere; due aule polivalenti a disposizione delle attività collettive, spazio riposo per i bambini; spogliatoio per i docenti; ufficio, archivio e sala riunioni per le attività amministrative; ulteriori locali di servizio, lavanderia, magazzino e locale tecnico.

L’asilo “primavera”, invece, prevede un ingresso dedicato con ampio atrio e ufficio accoglienza con archivio; tre aule con servizi igienici dedicati e aree fasciatoi; spazio riposo; spogliatoio per docenti con annessi servizi igienici; locali di servizio, deposito e locale tecnico.

Tutte le classi saranno disposte lungo il fronte sud-est e saranno dotate di ampie vetrate finestrate con accesso diretto verso l’area verde esterna, garantendo così un rapporto diretto con il giardino e la possibilità di fare, durante la bella stagione, attività all’aperto, stimolando e coinvolgendo maggiormente i bambini.

Tutte queste caratteristiche garantiranno un enorme valore aggiunto all’edificio e alle attività didattiche: l’ampia disponibilità di spazi, interni ed esterni improntati alla massima flessibilità e dunque utilizzabili per tante e differenti attività, assicureranno sempre che queste siano svolte in completa sicurezza e sotto la sorveglianza dei soggetti responsabili.

CRONOPROGRAMMA E QUADRO ECONOMICO

I lavori inizieranno a partire già dal novembre 2023 per terminare a fine dicembre 2025 (con collaudo nel giugno 2026) e prevedono, in totale, la costruzione di un fabbricato di circa 1850m² suddiviso in un lotto destinato alla scuola dell’infanzia, finanziata direttamente tramite fondi PNRR; e un secondo lotto (costruito in contemporanea al primo) che ospiterà l’asilo primavera e realizzato con modello finanziario del PPP.

Saranno necessari circa 6,5 milioni di euro per completare il nuovo asilo, i fondi PNRR ottenuti copriranno una parte dell’intervento, il primo lotto funzionale. La restante parte verrà finanziata, invece, attraverso la locazione finanziaria di opera pubblica.

La formula con cui, quindi, verrà realizzata la nuova scuola sarà quella del Partenariato Pubblico Privato (PPP), il Consiglio Comunale in data 6 marzo 2023 ha approvato infatti il progetto di fattibilità (dichiarandone la pubblica utilità) proposto dall’aggregazione di privati composta da Iccrea BancaImpresa (soggetto Finaziatore), Ar.co. Lavori (costruttore), e dai progettisti dello studio J+S S.p.A. Architecture & Engineering oltre al geologo dott. Davide Roverselli.

Si tratta di un modello di cooperazione tra pubblico e privato regolato da un contratto di “leasing immobiliare in costruendo” che prevede l’obbligo di finanziare, progettare, costruire, manutenere e gestire l’opera pubblica da parte del privato. Questo a fronte di canoni periodici predeterminati da parte del pubblico (il Comune) per la messa a disposizione dell’opera stessa. Tale proposta sarà, entro la metà di Marzo, messa in gara pubblica secondo norme di legge.

DICHIARAZIONI

“La costruzione di un nuovo polo dell’infanzia –dichiara il Sindaco Raffaele Cucchi– ci permette di meglio rispondere alla sempre manifestata necessità di avere un ambiente scolastico adeguato alle esigenze formative ed educative dei bambini, oltre che realizzare un’opera adeguatamente costruita secondo i nuovi parametri normativi di sicurezza, efficienza energetica e sismica. Ottenere finanziamenti del PNRR è stato un lavoro impegnativo da parte di tutti, ma proficuo perché ci permettono di realizzare da subito la nuova scuola dell’infanzia.”

“Grazie all’approvazione in Consiglio Comunale di questo progetto di fattibilità, avvieremo, in tempi strettissimi, tutte le procedure di gara –afferma l’Assessore ai Lavori Pubblici Dario Quieti– al fine di poter aggiudicare l’appalto entro la fine maggio 2023 e far sì che si dia inizio ai lavori entro novembre 2023, prevedendone la conclusione entro dicembre 2025.

Siamo molto soddisfatti di questo progetto che darà ai bimbi parabiaghesi nuovi spazi flessibili e modulari nei quali potranno disporre di grandi aule e luoghi comuni personalizzabili per le più svariate attività, in modo che possano esplorare, apprendere e giocare in ambienti stimolanti e adattabili alle loro esigenze. Vorrei specificare, per chiarezza, che il modello PPP è una modalità vantaggiosa per il Comune, sia dal punto di vista finanziario, che della realizzazione in tempi certi e celeri dell’opera, nonché della sua manutenzione straordinaria, ma anche che la scuola rimane ed è pubblica. Inoltre –prosegue l’Assessore Quieti– l’intero 2022 e queste prime mensilità del 2023 hanno visto l’Amministrazione Comunale impegnata in diversi progetti sulle scuole cittadine, volti a riammodernare i più vecchi edifici scolastici. Il lavoro svolto è stato molto proficuo, infatti oltre al finanziamento di oltre 4 milioni per il nuovo asilo sono stati ottenuti anche 7 milioni di euro per la nuova scuola primaria (elementare di Villastanza) e altri 7 milioni per la nuova scuola primaria di via Brescia. Importantissimi risultati che porteranno nuovi spazi per l’istruzione in Città.

Un nostro sentito e doveroso ringraziamento va agli uffici e ai professionisti che hanno collaborato per arrivare a questo risultato, ma in particolare al dirigente dell’ufficio tecnico comunale, Vito Marchetti per l’immenso impegno profuso per arrivare all’obiettivo.”.

Si allega presentazione progetto (pdf 3644 kb)

Non dimenticare per il nostro futuro

E’ un passaggio fondamentale e strategico per trasferire la voglia di fare impresa dei parabiaghesi, coinvolgendo i giovani che con le loro conoscenze tecnologiche e con la loro visione del futuro, possano fare Parabiago grande, come l’hanno fatta i loro padri.

NON DIMENTICARE PER IL NOSTRO FUTURO – Together We Can Rise for the future

Approvato il bilancio di previsione

23 milioni di euro: il Consiglio comunale di questa sera approva il bilancio di previsione 2023/2025.
In sintesi: su un bilancio di 22 milioni di euro la parte del leone la fanno i servizi generali che incidono nella spesa per il 34% ma sono i costi necessari per assicurare il buon andamento dell’Amministrazione nell’erogazione dei servizi pubblici, il 14% l’area anziani, il 9,8% il servizio sociale e l’8,58% le utenze con un aumento del 66% rispetto al bilancio di previsione e del 90% rispetto al consultivo 2021.
Il lavoro svolto dall’Amministrazione comunale per giungere alla quadratura e chiusura del bilancio di previsione 2023/25 non è stato un lavoro semplice, in considerazione delle molteplici variabili che ci sono in gioco, molte delle quali legate ai rincari energetici, alla riduzione dei trasferimenti previsti e di conseguenza ai problemi economici che il paese, in generale, sta vivendo.
Si è dovuto operare districandosi tra gli aumenti dei costi indifferibili quali, aumenti contrattuali del personale del comparto pubblico, aumento dei contratti in essere secondo gli indici ISTAT sul fronte della spesa e al mancato adeguamento dei trasferimenti dello stato per far fronte ai vari rincari che non sono previsi nella finanziaria vigente che hanno comportato la necessità di applicare in parte corrente una quota rilevante degli oneri di urbanizzazione abbinata ad un taglio di quelle spese per le quali al momento non sono previsti degli obblighi contrattuali sui servizi culturali, sociali, politiche giovanili e istruzione.
Il nostro impegno nel corso dell’anno, con la nuova finanziaria che sarà approvata nei prossimi giorni, sarà quello di redistribuire le somme nei capitoli dove sono stati effettuati i tagli e riportare gli oneri di urbanizzazione in parte corrente.

Democrazia è partecipazione

L’area ex-Rede arriva alla sua fase conclusiva: un ponte di cultura servizi e socialità in centro città… ma cosa verrà realizzato?
Dipende molto anche da TE! Da quanto parteciperai nello studio e progettazione di spazi fruibili…
L’Amministrazione comunale ha già coinvolto molte persone nel corso del 2021 e 2022, ma E’ IMPORTANTE PIU’ CHE MAI ESSERCI ORA… nel 2023… il primo appuntamento che ti coinvolge, è fissato per GIOVEDI’ 26 GENNAIO ALLE ORE 20:30 presso la sala polifunzionale del campo sportivo Veneroni-Marazzini di via Carso.
SE CI SEI POTRAI DIRE LA TUA… per approfondire l’argomento e sapere come si svolgeranno i tre incontri leggi l’articolo qui