AttivaMente per Parabiago - Uniti con Cucchi per la nostra città

90 mila euro a fondo perso per la rimozione dell’amianto e il rifacimento delle tettoie

Parabiago si aggiudica 90 mila euro fondo perso per la rimozione dell’amianto e il rifacimento delle tettoie presso i cimiteri di Villastanza e San Lorenzo.

Regione Lombardia ha reso pubblica la graduatoria dei comuni che otterranno il finanziamento a fondo perso per la rimozione dell’amianto e i relativi lavori di ripristino su edifici pubblici. L’Amministrazione comunale, da tempo, si è data l’obiettivo di arrivare ad essere un comune ‘amianto free’ per quanto riguarda le proprietà pubbliche e con questo ulteriore intervento, a costo zero per la collettività, perseguirà nel suo intento.

Il comune di Parabiago, non solo è stato ammesso al finanziamento, ma si è posizionato al 16° posto in graduatoria su 92 comuni partecipanti al bando regionale “per l’assegnazione dicontributi agli enti locali per la rimozione di manufatti contenenti amianto da edifici pubblici e la loro sostituzione”, vedendosi riconoscere l’intero importo richiesto di 90 mila euro per gli interventi da effettuare presso i cimiteri di Villastanza e San Lorenzo.

Approfondisci

Avviato il cantiere per la realizzazione della vasca volano in via Foscolo

Avviato il cantiere per la realizzazione della vasca volano in via Foscolo: l’intervento eviterà gli allagamenti di tutto il centro cittadino in caso di eventi meteorologi importanti. I lavori, voluti dall’Amministrazione Comunale, verranno realizzati da Gruppo CAP a partire dal prossimo mese di settembre.

I lavori inizieranno a metà settembre, ma il cantiere per la realizzazione della vasca volano di via Foscolo è già stato avviato per alcune operazioni preliminari. Il progetto verrà realizzato, in sinergia con l’Amministrazione e gli uffici comunali, da Gruppo CAP che ha investito oltre 3.5 milioni di euro con la finalità di minimizzare gli allagamenti che si verificano in piazza del mercato e in tutto il centro cittadino, in occasione di insistenti piogge. Nello specifico, verrà realizzata una vasca volano di accumulo di 10mila metri cubi nell’area sterrata adibita a parcheggio in via Alighieri, all’angolo con via Foscolo. La vasca avrà un ingombro di 1500m² per 8 metri di profondità, ma sarà completamente interrata e sistemata, in superficie, a parcheggio, garantendo 36 posti auto e spazi a verde. Il progetto, inoltre, prevede la realizzazione di un tratto di fognatura di circa 200 metri lungo via Foscolo, oltre ad alcune opere accessorie sull’attuale rete fognaria.

Approfondisci

IV binario: “Un’opera strategica che richiede un’informazione maggiormente vicina ai cittadini”.

Comunicato stampa del 1 luglio 2021

Potenziamento Rho-Gallarate, il Sindaco di Parabiago interviene all’audizione della Commissione Infrastrutture svoltasi oggi in Regione Lombardia: “Un’opera strategica che richiede un’informazione maggiormente vicina ai cittadini”.

Il Sindaco Raffaele Cucchi interviene in Commissione Infrastrutture di Regione Lombardia durante l’audizione svoltasi questa mattina in merito al progetto di potenziamento ferroviario della tratta Rho-Gallarate:

“Da sempre il Comune di Parabiago ritiene che il potenziamento della linea ferroviaria Rho-Gallarate, sia un’opera strategica che migliorerà il servizio dei trasporti su ferro, diminuendo l’impatto ambientale della mobilità su gomma a favore del territorio, tanto è vero che prevede anche il collegamento con Malpensa. È un’opera che aspetta di essere realizzata da molti anni, con un progetto il cui iter procedurale è stato più volte arrestato, che ora vede un’accelerazione sperando che si giunga, a breve, alla fase di realizzazione.

Mi preme ricordare che il potenziamento ferroviario si inserisce in un’opera preesistente, come tale, ha da sempre previsto fasce di rispetto entro le quali poter realizzare, appunto, eventuali interventi di ampliamento.

Vorrei, inoltre, portare a tema la necessità di un’informazione più attenta, dettagliata e costante verso quei cittadini coinvolti dagli espropri. Mi sembra importante che Regione Lombardia ed RFI debbano garantire una relazione costante e un canale di comunicazione aperto verso coloro che sono interessati dagli espropri. Proprio per questo, ritengo necessario mantenere un’informazione costante, fino ad ora ritenuta scarsa, che possa accompagnare, spiegare loro cosa accadrà e le compensazioni previste a loro favore.

Concludo con un’osservazione che riguarda un’opportunità da cogliere: l’asse ferroviario è nei fatti un corridoio di passaggio, che attraversa i vari territori, pertanto il progetto dovrebbe trasformare in opportunità questo elemento tramutandolo in un corridoio ecologico attraverso interventi di mitigazione ambientale.”.

Martina Alzini alle Olimpiadi di Tokyo 2020: convocata per il ciclismo su pista.

Martina Alzini alle Olimpiadi di Tokyo 2020: convocata per il ciclismo su pista. I complimenti dell’Amministrazione Comunale.

“Martina alle Olimpiadi di Tokyo è una notizia che ci riempie di gioia e orgoglio -dichiara il Sindaco, Raffaele Cucchi- E’ un obiettivo al quale sappiamo che ha lavorato con sacrificio e determinazione, lo merita davvero. Donna, giovane e amante del ciclismo: ancora una volta la nostra città vive un momento importante per questo sport, confermando la propria capacità di crescere e far maturare la passione per il ciclismo in molti giovani. Forza Martina! Siamo tutti con te!”.

Martina Alzini, anno 1997 e cresciuta in una famiglia di sportivi. A sei anni ha iniziato a praticare diversi sport: danza, pallavolo, ma ha scelto il ciclismo. La sua prima vittoria in maglia azzurra l’ha ottenuta all’età di 16 anni quando vinse l’oro su strada agli EYOF di Utrecht. Poi la partecipazione agli European Games e ai Campionati Mondiali ed Europei. Alterna l’attività sportiva su strada con quella in pista e crede molto nella ‘squadra’, quale valore fondamentale del ciclismo, anche in quelle gare dove a vincere è il singolo.

I Giochi della XXXII Olimpiade, informalmente noti come Tokyo 2020, secondo il calendario originale si sarebbero dovuti tenere a Tokyo, in Giappone, dal 24 luglio al 9 agosto 2020. A causa della pandemia di COVID-19 le date sono state posticipate di un anno e si svolgeranno dal 23 luglio all’8 agosto 2021.

Io non ti abbandono

Comunicato stampa del 7 giugno 2021

 

Io non ti abbandono: l’iniziativa della Polizia Locale rivolta a coloro che possiedono un cane. Addestramento, contrasto all’abbandono e raccolta dei ‘bisogni’ nel rispetto dei luoghi pubblici frequentati da tutti.

 

Il 13 giugno alle ore 17:00 presso Villa Corvini, l’Amministrazione Comunale presenta “Io non ti abbandono”, dimostrazioni di come si addestra un cane. L’iniziativa è stata pensata dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con il Comando di Polizia Locale, per sensibilizzare i possessori di cani a non abbandonarli per andare in vacanza, ma anche per invitare a raccogliere le defecazioni dei propri amici a 4 zampe nel rispetto dei luoghi pubblici.

 

“In previsione dell’estate c’è sempre chi abbandona il proprio cane per poter andare in vacanza afferma il Sindaco Raffaele Cucchi anche se da anni si sensibilizza l’opinione pubblica su questo tema. Un animale richiede cura e responsabilità, è un compagno di vita che va trattato bene, per questo abbiamo pensato di organizzare un evento concreto che desse la possibilità a coloro che possiedono cani, di assistere a dimostrazioni di addestramento.”.

Approfondimento

Destina il 5 per mille ai servizi sociali

Destina il 5xmille al Comune di Parabiago: aiuterai a realizzare progetti per i servizi sociali.
Nella dichiarazione dei redditi è possibile indirizzare il 5 per mille a enti impegnati nei servizi sociali. Tra questi anche i comuni. Tutti i contribuenti, infatti, in sede di compilazione delle loro denunce dei redditi (modello Unico, CUD, o Modello 730), potranno scegliere di destinare il 5 per mille dell’IRPEF al proprio comune di residenza, che utilizzerà queste risorse per lo svolgimento di attività sociali.
Questa scelta non si sostituisce a quella della destinazione dell’ 8 per mille dell’Irpef allo Stato o alla Chiesa cattolica o alle altre confessioni religiose, è semplicemente aggiuntiva e serve ad aiutare il Comune ad essere più vicino ai suoi cittadini più bisognosi e meno fortunati. Inoltre, occorre sapere che se non firmi per il 5 per mille non risparmi nulla e non aiuti nessuno, ma se firmi per il tuo Comune, queste risorse rimarranno a disposizione della tua comunità.
Fino ad ora il comune di Parabiago ha destinato le risorse proveniente dal 5xmille per abbattere la spesa pubblica sociale che garantisce i servizi rivolti ai cittadini con disabilità.
“La destinazione del 5 per mille da parte dei cittadini -commenta l’Assessore alle Politiche Sociali Elisa Lonati- sono risorse importanti per quella parte della comunità che vive situazioni di fragilità. Le spese sociali sono sempre davvero tante e anche questi piccoli contributi possono aiutare a sostenere i progetti e le necessità. Abbiamo notato, nel tempo, che parlarne sensibilizza molto il cittadino a questa opportunità. Questo ci ha, per esempio, permesso di assegnare a progetti sociali 13.372 euro nel 2019 (esercizio finanziario 2017) e 13.494 euro (esercizio finanziario 2018), più 12.497 euro (esercizio finanziario 2019) nel 2020. La prospettiva dei prossimi mesi, dopo il Covid, sarà impegnativa per i servizi sociali, il 5 per mille non è molto, ma di sicuro non è nemmeno zero!”

Impianti fotovoltaici: Parabiago ottiene 160.000 euro

Comunicato stampa del 24 maggio 2021

L’Amministrazione Comunale si aggiudica 7 finanziamenti regionali su 7 progetti presentati al “Bando AxEL – Contributi per impianti fotovoltaici e sistemi di accumulo per Enti Locali”.

L’Amministrazione Comunale di Parabiago ha partecipato convintamente, e con straordinario successo, al Bando regionale AXEL che eroga contributi a fondo perduto per la realizzazione di impianti fotovoltaici, con batterie di accumulo, sugli edifici adibiti a uso pubblico. Il Comune ha, infatti, partecipato presentando ben sette progetti, di cui sei per l’installazione di impianti fotovoltaici su immobili di proprietà, tutti corredati di impianto di accumulo e uno per l’installazione di batterie su un impianto esistente.

Il contributo complessivo ottenuto ammonta a circa 160.000 euro e copre il 50% delle spese sostenute per la realizzazione dei nuovi impianti, mentre finanzia al 100% l’installazione di batterie di accumulo sugli impianti esistenti.

Gli interventi previsti riguardano: la casa di riposo comunale Albergo del Nonno; l’asilo nido e il centro cottura Emanuela Setti Carraro; la scuola secondaria di primo grado Romano Rancilio; la scuola secondaria di primo grado Rapizzi; il centro sportivo e la scuola secondaria di primo grado a San Lorenzo; il centro anziani; l’Ufficio Tecnico per il quale si interviene su impianto esistente.

Approfondimento

Si riparte!!! Ecco il calendario degli eventi estivi 2021

Si riparte!!! Ecco il calendario degli eventi estivi 2021.
In fase di riapertura l’Amministrazione Comunale ha organizzato un calendario di eventi estivi e di appuntamenti a cui la Città e il territorio sono abituati.

Sarà occasione per un ritorno alla socialità, all’incontro e alla normalità anche in presenza delle misure di distanziamento che occorre ancora mantenere.

QUI TUTTE LE DATE CON GLI EVENTI DELL’ESTATE PARABIAGHESE:

Eventi estivi 2021

La scuola primaria di San Lorenzo porterà il nome di Felice Musazzi

Comunicato stampa del 17 maggio 2021

La scuola primaria di San Lorenzo porterà il nome di Felice Musazzi, nato nella frazione della Città di Parabiago cento anni fa.

Sarà una cerimonia molto sentita quella che darà il nome di Felice Musazzi alla scuola primaria di San Lorenzo il 12 giugno prossimo alle ore 11:00. Il Consiglio d’Istituto e l’Amministrazione Comunale, alla presenza degli eredi Musazzi, intitoleranno, infatti, ufficialmente l’edificio a uno dei personaggi e artisti più conosciuti del teatro dialettale milanese in occasione del centenario dalla nascita.

Felice Musazzi nacque, infatti, a Parabiago il 10 gennaio 1921 nella frazione di San Lorenzo. Da sempre manifestò una spiccata tendenza alla recitazione, tanto che, finita la guerra e dopo gli anni di prigionia in Russia, fonda, assieme a Tony Barlocco e Renato Lombardi, la compagnia teatrale dialettale I Legnanesi. L’inizio della compagnia è curioso perché, come spesso accade, tutto prende vita presso un oratorio: Legnarello, una frazione della Città di Legnano e, poiché era prevista nella recitazione delle commedie il ruolo anche di donne, ma era vietata la partecipazione di attrici, i tre interpreti uomini dovettero necessariamente travestirsi. L’originalità e la capacità di far sorridere attraverso il racconto della quotidianità di allora, portarono la compagnia al grande successo che oggi conosciamo grazie a Felice Musazzi, attore nelle vesti della Teresa, ma anche commediografo e regista teatrale.

Approfondimento

Giornata Internazionale dei Musei

Giornata Internazionale dei Musei: la Città di Parabiago celebra la bellezza di sei musei di cui tre civici.
Come ogni anno dal 1977, il 18 maggio, l’ICOM (International Council of Museums) celebra in tutto il mondo la Giornata Internazionale dei Musei. Una giornata in cui la Città di Parabiago si sente coinvolta per la presenza di ben sei musei diversificati, di cui tre civici. Non è da tutte le città, infatti, vantare un patrimonio culturale che viaggia dall’Ecomuseo del Paesaggio pluripremiato anche a livello internazionale per le buone prassi dei progetti realizzati in questi anni; all’esposizione di bonsai millenari provenienti dal Giappone; alle prime macchine del caffè a firma Rancilio; alla raccolta storica della città presso il Museo Musazzi (nato per volontà della signora Carla Musazzi, icona dell’imprenditoria femminile della città), tra cui gli attrezzi dei primi ciabattini e documenti su Giuseppe Maggiolini. Di recente istituzione, inoltre, la città vanta due musei davvero particolari: il Museo civico della Scuola presso l’Istituto Manzoni con una raccolta meticolosa di documenti e materiale didattico risalenti al primo ‘900; e il Museo del Ciclismo, nato da una donazione privata, che presenta la storia sportiva di molti campioni tra i quali due parabiaghesi: Libero Ferrario e Giuseppe Saronni, fino ad arrivare alle giovani generazioni tra cui Martina Anzani per il ciclismo femminile.
La giornata del 18 maggio prossimo l’Amministrazione Comunale promuoverà ogni singolo museo cittadino sulla pagina fb istituzionale Parabiago Città e sul gruppo fb dell’Assessorato alla Cultura (https://www.facebook.com/groups/2416319941997317). Questi i musei della Città di Parabiago:
• Ecomuseo del Paesaggio
• Museo della Scuola
• Museo del Ciclismo
• Museo Carla Musazzi
• Museo del Bonsai (Crespi Bonsai)
• Officina Rancilio 1926
“In tema di offerta culturale e museale -afferma l’Assessore Barbara Benedettelli- la Città di Parabiago è molto ricca e ben si presta a visite turistiche provenienti anche da fuori territorio. In questa giornata dedicata ai musei di tutto il mondo, direi che Parabiago fa ottima figura per l’originalità, ma anche per i contenuti culturali che mette in campo, un’occasione anche per i cittadini per riscoprire, dopo questo anno di chiusure, la propria storia e il proprio patrimonio artistico/culturale.”.
Da sempre sostenitore del valore culturale della Città, il Sindaco Raffaele Cucchi sta impegnando l’Amministrazione in un lavoro di rilancio territoriale che parte proprio dal patrimonio che già esiste: “Abbiamo una storia che ci precede e che ha saputo preservare, ma anche custodire, il nostro patrimonio culturale. Il nostro compito in questi anni è stato proseguire e implementare questo valore che, oggi, ci consegna una realtà di ben sei musei, di cui tre civici e ne siamo orgogliosi perché ne valorizzano il territorio sia in termini di curiosità, che di marketing territoriale. Uno tra i progetti ai quali stiamo lavorando, infatti, è ‘Riappropriamoci del futuro’ che mira al rilancio del territorio mettendo in rete ciò che c’è e creando sinergie tra il valore patrimoniale attrattivo dei musei con le attività ricettive che abbiamo. Sicuramente un obiettivo ambizioso, ma altrettanto necessario dopo questa pandemia che ha messo a dura prova anche l’economia locale.”