AttivaMente per Parabiago - Uniti con Cucchi per la nostra città

Controllo del territorio

Il controllo del territorio è fondamentale per dare un senso di sicurezza ai nostri cittadini.
In questi due casi, un ringraziamento alla Polizia Locale è dovuto.
Nel territorio del nostro comune ci sono parecchi punti di aggregazione che devono essere monitorati per una convivenza civile con la popolazione.

“DIALOGANDO”: la nuova rassegna letteraria della Città di Parabiago

“DIALOGANDO”: la nuova rassegna letteraria della Città di Parabiago che ospiterà nomi importanti del giornalismo italiano, nonché autori affermati.

Un evento letterario che crei ‘dialogo’ intorno a temi di attualità per aiutarci a comprendere meglio il tempo che stiamo vivendo. Questa la proposta dell’Assessorato alla Cultura della Città di Parabiago che inaugurerà e presenterà DIALOGANDO il prossimo 30 giugno. Una prima edizione che proseguirà per tutti i giovedì del mese di luglio.

Sarà il Parco di Villa Corvini ad ospitare gli appuntamenti letterari di DIALOGANDO con i cinque autori e giornalisti noti al grande pubblico. Nomi come Paolo Del Debbio, Gianluigi Nuzzi, Mario Giordano, Daniela Missaglia e Danilo Sacco non possono che offrire la possibilità di punti di vista interessanti su tematiche attualissime.

L’evento ruota intorno ai libri, ma anche a un talk show pensato e realizzato grazie alla disponibilità e partecipazione di giornalisti del calibro di Claudio Brachino, Carolina Sardelli, Federico Novella, Chiara Porta.

La serata del 30 giugno sarà dedicata a un momento di presentazione con una conferenza stampa appositamente pensata per il lancio di DIALOGANDO e a seguire l’incontro con il primo autore, Danilo Sacco, intervistato da Federico Novella sul tema del complotto a partire dal saggio “Siam tutti complottisti?”.

QUI IL COMUNICATO STAMPA

Nuovo polo scolastico Villastanza

Nuovo polo scolastico Villastanza: ottenuti 7milioni di euro a fondo perso. Approfondisci

Razionalizzazione costi e spazio comunali

La Polizia Locale lascia via Mascagni e si trasferisce presso gli uffici di Villa Corvini. Approfondisci

Selezione personale: i comuni dell’Altomilanese fanno rete

La pubblica amministrazione, al contrario del settore privato, è sottoposta ad affrontare procedure complesse e tempistiche molto lunghe per reperire risorse umane adeguate, in sostituzione di maternità, pensionamenti o cambi di personale dovuti a mobilità interna o tra enti. Non sono rare, infatti, situazioni in cui prima di sostituire un dipendente, passino molti mesi e questo produce, ovviamente, rallentamenti nelle attività dell’Ente, oltre a una dispersione elevata di energie nella gestione di concorsi per il reclutamento. Un disagio, come si può immaginare, maggiormente avvertito dai Comuni di piccole e medie dimensioni.
Nasce, quindi, da questa necessità l’“Accordo per la definizione dei rapporti e delle modalità di gestione delle selezioni uniche per la formazione di elenchi di idonei all’assunzione nei ruoli dell’Amministrazione degli Enti Locali” (Decreto Legge 9 giugno 2021 n.80 art. 3 bis), un progetto pilota promosso dalla Città di Parabiago e sottoscritto dai Comuni di Arluno, Bareggio, Casorezzo, Dairago, Pogliano Milanese, San Giorgio su Legnano e Villa Cortese e, successivamente, anche dal comune di Busto Garolfo.
L’accordo ha una durata di tre anni (2022/2025) e il suo obiettivo principale è quello di semplificare le modalità di reclutamento del personale per tutti i sottoscrittori riducendo i tempi di chiamata e di ridurre i costi di gestione delle procedure concorsuali. In altre parole, i Comuni uniscono le forze per avviare procedure di selezione uniche attraverso bandi pubblici e creare elenchi di idonei all’assunzione tramite prova scritta. Non si tratta di una graduatoria, ma di una prima selezione comune alla quale il singolo Ente, sottoscrittore dell’accordo, può attingere secondo le proprie necessità e avviare una seconda prova orale al fine dell’assunzione.
I profili e le categorie di selezione previste dall’accordo riguardano funzioni di Istruttore amministrativo contabile (categorie C e D); Istruttore tecnico (C e D); Agente di Polizia Locale (categoria C). Attualmente è stata bandita una selezione unica per la formazione di un elenco di idonei all’assunzione di Istruttori amministrativi/contabili – categoria C (pubblicazione Gazzetta Ufficiale n.36 del 6 maggio 2022)
“Accorciare i tempi di reclutamento del personale rende l’attività pubblica sicuramente più efficiente -afferma il Sindaco Raffele Cucchi- Significa mantenere costante l’operatività degli uffici senza attendere tempi troppo lunghi, soprattutto in casi in cui il ruolo che viene a mancare ricopre una funzione direttiva. Siamo lieti di aver proposto questo progetto pilota e aver ricevuto consenso da parte di colleghi amministratori che vivono lo stesso disagio. Siamo certi, che questo accordo velocizzerà le procedure per il reclutamento di personale, ma sarà anche occasione di collaborazione tra enti a favore di servizi pubblici sempre più puntuali per il territorio e i cittadini.”.

Scarpe Rosse

“Scarpe Rosse, quando il design diventa simbolo”: gli imprenditori del settore calzaturiero uniti nella lotta contro la violenza sulle donne. Una mostra itinerante espone le scarpe rosse appositamente realizzate per la ‘perenne’ campagna di sensibilizzazione.
Verrà inaugurata sabato 12 marzo alle ore 17:00 presso la Biblioteca civica di via Brisa, la mostra “Scarpe Rosse, quando il design diventa simbolo – il Made in Italy d’eccellenza contro la violenza sulle donne”, un evento patrocinato dall’Amministrazione, che prevede gli interventi del Sindaco della Città di Parabiago, Raffaele Cucchi e di Barbara Milan, Direttrice KORE Cooperativa Sociale Onlus – Centro Antiviolenza di Vigevano e Lomellina.
L’iniziativa, ideata e promossa dall’Associazione Lo Specchio dei Sogni con il contributo di Rete Cultura Vigevano, Kune Krea e Gi Group a sostegno del Centro Antiviolenza Kore Cooperativa Sociale Onlus, vede il patrocinio e la condivisione del progetto dei Comuni di Parabiago, Vigevano e del Distretto delle Marche.
Un partenariato che ha permesso di realizzare una prima edizione della mostra presso il Museo Internazionale della Calzatura di Vigevano e che, ora vede la Città di Parabiago protagonista della seconda tappa. Un’esposizione di 25 creazione uniche realizzate appositamente da 7 calzaturifici di Parabiago, 9 di Vigevano e 7 del marchigiano di diverse tipologie di scarpe per questa manifestazione, che diviene culturale e sociale al tempo stesso. In mostra, quindi, scarpe sportive, oppure stiletto di pelle lucide, scarpe con tacchi vertiginosi o calzature senza tacco, tutte diverse, ma accumunate dal colore rosso e diventate simbolo della lotta contro la violenza sulle donne dal 2009, quanto l’artista messicana Elina Chauvet diede vita all’installazione Zapatos Rojos.
L’evento parabiaghese, che ha visto anche la collaborazione di Assocalzaturifici, Assolombarda, Associazione Lombarda Amatori Orchidee e Meme libri, prevede durante l’inaugurazione, anche la presentazione del libro “I Racconti delle Scarpe” di Eugenio Gallavotti, letto e interpretato da Laura Pellò.
“La lotta contro la violenza sulle donne e di genere più in generale, dovrebbe essere una costante quotidiana -afferma l’Assessore alle Politiche Sociali della Città di Parabiago, Elisa Lonati- Questa iniziativa è molto interessante, sia perché nasce spontaneamente dalla sensibilità del territorio senza per forza farla coincidere con una data di ricorrenza, ma soprattutto perché è stata capace di raccogliere intorno a sé anche la creatività e l’iconicità dell’imprenditoria del calzaturiero del Made in Italy d’eccellenza. Un ringraziamento a quanti si sono impegnati nella realizzazione di questo evento”.
“Sono davvero felice di questa iniziativa -dichiara il Sindaco Raffele Cucchi- perchè dimostra la capacità dell’imprenditoria calzaturiera di fare squadra e unirsi intorno a un tema così importante. Realizzare quotidianamente scarpe artigianali d’eccellenza, è avere a cuore il gusto, la personalità e la femminilità di ciascuna donna… un messaggio forte verso la cura e il valore della femminilità, vero contrasto alla violenza sulle donne. Poter essere stati parte attiva del progetto, ci rende protagonisti come città, imprenditori e Amministrazione.”.
La mostra presso la Biblioteca sarà visitabile dal 14 marzo al 1 aprile 2022 negli orari di apertura al pubblico della Biblioteca.

TIM: attraverso Fibercop porta la fibra ottica ultraveloce a Parabiago

La Città di Parabiago, anche grazie ad un accordo tra comune e TIM, è stata inserita nel piano nazionale di cablaggio in tecnologia FTTH di FiberCop (la nuova società infrastrutturale del Gruppo TIM) per rendere disponibili connessioni fino a 1 Gigabit/s.
L’investimento stimato è di 3milioni euro
I lavori sono già iniziati in molte zone della città e interesseranno 6.800 unità immobiliari

Bilancio di previsione 2022

Parabiago è uno dei comuni ad aver approvato il bilancio di previsione entro il 31 dicembre 2021, come prevede la normativa.
Il bilancio della Città di Parabiago è stato approvato in consiglio comunale lo scorso 21 dicembre con i voti favorevoli dell’intera maggioranza. L’Amministrazione uno dei pochissimi comuni a rispettare il termine del 31 dicembre previsto dalla normativa.
Questo il commento dell’Assessore Mario Almici: “L’approvazione del bilancio in tempi corretti non è un elemento di poco conto, in quanto permette all’Ente di essere operativo già a partire dai primi giorni di gennaio 2022. Questo significa l’attuazione di progetti e programmazione amministrativa tempestiva e puntuale, ovvero un’efficienza amministrativa non data per scontata. Questo obiettivo è stato raggiunto grazie anche all’ottimo lavoro degli uffici comunali, dei dirigenti e dei colleghi. Analizzando i numeri possiamo brevemente riassumere un pareggio di bilancio di parte corrente e investimenti 2022, ad euro 30.607.000.”.
I punti più evidenti del bilancio di previsione 2022 mettono in evidenza che, nonostante le difficoltà dovute al periodo pandemico che hanno impattato notevolmente sui conti pubblici, l’Amministrazione è riuscita a mantenere inalterati i servizi offerti e la loro qualità.
I settori dove si concentra maggiormente la spesa corrente sono le politiche sociali, le famiglie e lo sviluppo sostenibile nel rispetto dell’ambiente (raccolta e smaltimento rifiuti). Mentre dal punto di vista degli investimenti, il 56% della spesa è destinato alla voce trasporti e diritto alla mobilità.
Dal punto di vista delle tariffe dei vari servizi comunali rivolti alla cittadinanza, l’Amministrazione ha scelto di contenere l’aumento delle stesse al semplice tasso di inflazione per non gravare ulteriormente sui bilanci delle famiglie, una scelta che conferma una volontà amministrativa già espressa nel recente passato.
Per quanto riguarda le opere pubbliche del piano triennale 2022/2024, si evidenziano in particolare: i 5milioni di euro destinati alla realizzazione del nuovo polo scolastico presso la scuola Rancilio di Villastanza; circa 450mila euro per la riqualificazione di piazza Maggiolini e 1.230.000 euro di manutenzione straordinaria di strade, piazze, marciapiedi, nonché la realizzazione di nuove strade. Non di secondo piano gli investimenti per il superamento di barriere architettoniche (progetto ‘Una città per tutti’) pari a 360mila euro.

Sistemazione biblioteca

Il Sindaco Raffele Cucchi ringrazia il Consigliere Regionale Silvia Scurati per l’impegno e il risultato ottenuto: “Sono stato informato che nella giornata di oggi, il Consiglio Regionale della Lombardia, ha approvato un emendamento al bilancio, a valere sull’annualità 2023, finalizzato alla sistemazione dell’attuale biblioteca della città, in particolar modo destinato alla sistemazione del tetto. Il contributo che riceveremo è a fondo perso e ammonta a 600.000 euro. A nome dell’Amministrazione Comunale e della città tutta, ringrazio il Consigliere Regionale, Silvia Scurati per l’impegno verso il territorio e la sensibilità nel raggiungimento di questo importante obiettivo per Parabiago”.

In città arrivano 34 postazioni per la ricarica elettrica delle auto

L’Amministrazione Comunale ottiene un finanziamento di 200.000,00 euro per l’installazione di 34 postazioni per la ricarica elettrica delle auto.
A seguito della partecipazione al bando di Regione Lombardia “Infrastrutture di ricarica elettrica per enti pubblici 2021”, il Comune di Parabiago si è visto finanziare 200.000,00 euro a fondo perso per l’installazione di 34 postazioni elettriche (32 da 22kw e 2 da 50kw) destinate alla ricarica delle autovetture, per un totale di 17 colonnine distribuite per la città.